Archivi tag: parlamentino

Comunicato Parlamentino nazionale 27-11-2017 (sciopero 14 dic)

Il Parlamentino nazionale taxi, riunito a Napoli il 27 novembre 2017, con presenti le oo.ss. Satam, Claai, Tam Acai, Silt Confcommercio, Uti, Unica Taxi Cgil, Fast Tpnl, Fita Cna, Uritaxi, Unimpresa, Faisa Confail, Ugl taxi, Fit CISL, Usb, Mit, Federtaxi, Orsa trasporti, ritiene la posizione del Governo non rispondente alle necessità del settore, come già presentate al medesimo.
Le principali problematiche del TPnL, da definire diversamente da quanto proposto dal Governo, sono:  Continua a leggere

Napoli, comunicato dal parlamentino del 6-11-17

Le OO.SS. e Associazioni di Categoria convenute a Napoli, presso la sede SILT, per il Parlamentino Taxi e attraverso una partecipata discussione e l’analisi dei documenti prodotti dalle suddette, hanno convenuto sull’importanza di ribadire i principi fondamentali della normativa del Settore e conseguentemente la validità dei contenuti relativi alla protesta:
Contrasto alle attività riguardo la violazione della normativa vigente da parte dell’uso illegittimo delle autorizzazioni di noleggio con conducente
Contrasto all’azione di destrutturazione che le Multinazionali attraverso società di Capitali stanno sviluppando nel nostro settore. Continua a leggere

19 sett ’17 Documento del Parlamentino

Roma, 19 settembre 2017.
A fronte di una azione di deregolamentazione del comparto del trasporto pubblico non di linea operato sia da soggetti interni alla legge 21/92 (taxi e ncc), sia da soggetti multinazionali, è necessaria la promulgazione di una stringente regolamentazione che affermi la legalità nel comparto e normi le piattaforme tecnologiche che devono operare nel rispetto delle regole del medesimo.

Le OO.SS riunite il 19 settembre confermano quindi che il Governo deve formalizzare il decreto attuativo interministeriale ex l. 73/2010 entro e non oltre il 30 settembre 2017.
È evidente che qualora quanto sopra richiamato non venga attuato le scriventi OO.SS. decideranno le conseguenti iniziative sindacali. Continua a leggere

Parlamentino di Bologna 30 maggio 2017

Oggi a Bologna si sono riuniti i delegati delle Associazioni Sindacali Nazionali di rappresentanza del settore taxi.

I rappresentanti sindacali presenti condividono di predisporre una richiesta di incontro ai Ministeri Mise e Mit per proseguire e concludere, l’iter di emissione del decreto attuativo interministeriale già presentatoci in una bozza di articolato in data 22/3 presso la direzione del MIT.

I delegati presenti, hanno anche condiviso la richiesta già avanzata di un’audizione presso le due Commissioni competenti della Camera, al fine di poter spiegare nuovamente le motivazioni delle nostre richieste di emendamenti alla legge delega del settore. Continua a leggere

Perché vi siete tirati indietro?

Al Parlamentino del 13 marzo 2017, coerentemente con quanto dichiarato nel comunicato del 28 febbraio firmato da tutte le ooSs ed alla luce del non avvenuto chiarimento politico richiesto dalle stesse in premessa, Fit Cisl taxi, Uil Trasporti taxi, Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Usb taxi,Uti, Unica Cgil, Unimpresa, Fast Confsal, Faisa Confail Taxi hanno deciso di dichiarare un fermo nazionale per il giorno 23 marzo 2017 dalle ore 8 alle ore 22.

Alla dichiarazione di fermo nazionale ha aderito solo parte della rappresentanza. Perché? Forse la tanto sbandierata ‘pregiudiziale‘ era tanto per scrivere qualcosa? Come si pensa di essere ancora credibili? Qui sotto il documento del 28 sottoscritto da tutte le OoSs!!! La domanda a chi non ha aderito al fermo nazionale, resta:

Continua a leggere

Il parlamentino ha deliberato: sciopero taxi rinviato al 18 marzo 2016

logo_federtaxi_Roma, 29 febbraio 2016. Le Associazioni di categoria sottoscritte al termine del parlamentino tenuto a Roma oggi 29 febbraio 2016 ribadiscono i punti cardine che intendono perseguire a tutela degli interessi della categoria nell’immediato futuro:

• Vanno respinte tutte le proposte emendative all’esame del Senato che hanno lo scopo di modificare la legge 21/92.

• Vanno mantenute le azioni di contrasto all’abusivismo sulla base della legge n. 21/1992 e l’approvazione dei correlati decreti attuativi.

• Va mantenuta la natura locale del trasporto pubblico non di linea e quindi, del principio di territorialità per quanto concerne gli NCC e il servizio Taxi.

• Mantenimento dei requisiti di professionalità nel TPL non di linea. In altri termini mantenimento delle figure professionali del tassista e del noleggiatore con conducente, senza introduzione di categorie terze e di autisti non professionisti.

• Le tecnologie nel settore del TPL non di linea non devono costituire mezzo per l’elusione o la violazione da parte dei singoli operatori, delle disposizioni di legge cogenti.  Continua a leggere

Documento congiunto Parlamentino 16 febbraio 2016

Pubblichiamo il documento firmato dalle associazioni presenti al Parlamentino di oggi martedì 16 febbraio. A lato l’intervento del presidente Federtaxi Massimo Campagnolo in cui ribadiamo ancora una volta che la Legge 21/92 NON SI TOCCA.

Le Associazioni di categoria sottofirmatarie al termine del parlamentino tenuto a Genova oggi 16 febbraio 2016 ribadiscono i punti cardine che intendono perseguire a tutela degli interessi della categoria nell’immediato futuro:

1. Vanno respinte tutte le proposte emendative all’esame del Senato che hanno lo scopo di modificare la legge 21 /92.
2. Vanno mantenute le azioni di contrasto all’abusivismo sulla base della legge n. 21/ 1992 e l’approvazione dei correlati decreti attuativi.
3. Va mantenuta la natura locale del trasporto pubblico non di linea e quindi, del principio di territorialità per quanto concerne gli NCC e il servizio Taxi.
4. Mantenimento dei requisiti di professionalità nel TPL non di linea. In altri termini mantenimento delle figure professionali del tassista e del noleggiatore con conducente, senza introduzione di categorie terze e di autisti non professionisti.
5. Le tecnologie nel settore del TPL non di linea non devono costituire mezzo per l’elusione o la violazione da parte dei singoli operatori, delle disposizioni di legge cogenti.  Continua a leggere