Archivi tag: 21/92

Comunicato Parlamentino nazionale 27-11-2017 (sciopero 14 dic)

Il Parlamentino nazionale taxi, riunito a Napoli il 27 novembre 2017, con presenti le oo.ss. Satam, Claai, Tam Acai, Silt Confcommercio, Uti, Unica Taxi Cgil, Fast Tpnl, Fita Cna, Uritaxi, Unimpresa, Faisa Confail, Ugl taxi, Fit CISL, Usb, Mit, Federtaxi, Orsa trasporti, ritiene la posizione del Governo non rispondente alle necessità del settore, come già presentate al medesimo.
Le principali problematiche del TPnL, da definire diversamente da quanto proposto dal Governo, sono:  Continua a leggere

Taxi: sindacati, straordinaria piazza, governo ascolti: “nostra prima preoccupazione è Uber che viola regole”

ROMA(ANSA) – ROMA, 21 NOV – “Vorremmo ringraziare tutti i lavoratori del comparto Taxi, per lo straordinaria partecipazione al fermo indetto nella giornata odierna“. È quanto affermano in una nota Fit Cisl taxi, Uil Trasporti taxi, Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Fast tpnl Confsal, Faisa Confail taxi.
Oggi, i tassisti italiani, hanno dimostrato come alcune delle sigle che avevano deciso di non partecipare a questa giornata di lotta, arrivando addirittura a sottoscrivere con i rappresentanti del noleggio da rimessa, un accordo in cui si prevedeva un ipotesi generalizzata di sanatoria, non abbiano alcun seguito in categoria – spiegano – La problematica dell’abusivismo legata all’uso improprio di autorizzazioni di noleggio, ulteriormente accentuata dall’affacciarsi in modo prepotente nel comparto del trasporto pubblico non di linea di Uber che, della sistematica violazione delle regole, ha fatto la cifra del proprio agire quotidiano, resta di gran lunga la preoccupazione principale dei lavoratori del settore. Continua a leggere

Lo sciopero del 21 novembre 2017 è confermato

Le Associazioni di categoria, al termine dell’incontro giudicano ancora insufficienti le proposte del Governo in merito al riordino della legge, soprattutto su territorialità , piattaforme e abusivismo.

Mantengono il fermo Nazionale per la giornata di domani dalle 8 alle 22 e danno appuntamento ai colleghi al sit-in autorizzato in piazza porta Pia in Roma dalle ore 10.00

Nessun accordo al ribasso, nessuna svendita!!!

Lo “storico accordo” raggiunto da alcune strutture di rappresenta sindacale del mondo Taxi con organizzazioni del settore del noleggio, ed annunciato in pompa magna da tanti “autorevoli e disinteressati” personaggi, rappresenta, a nostro avviso, un’ulteriore conferma dello scarso interesse che alcuni rappresentanti sindacali hanno nei confronti della tutela del lavoro dei tassisti.

Si potrebbe avverare oggi il sogno di chi, qualche anno fa, pur di fermare il cosiddetto “nuovo che avanza”, la “minaccia digitale” ed eliminare un fastidioso concorrente, era già pronto a non fare una sola battaglia per le regole ed il rispetto del ruolo dei diversi operatori, ma un accordo al ribasso con i “meno peggio” – più o meno abusivi – pur di riuscire a salvare il controllo di strutture, formalmente sulla carta ancora dei tassisti, ma di fatto oramai proprietà di una ristretta cerchia di eletti. Continua a leggere

Incontro col MIT 7-11-2017

Il documento che ci è stato illustrato oggi al Mit, rispetto a quanto precedentemente presentato, contiene le seguenti novità:

⁃ È stato ripristinato il divieto di cumulo e l’intestazione solo a persona fisica per le licenze Taxi;
⁃ È prevista per Taxi e noleggi la programmazione dei rilasci in ambito regionale con i comuni che provvederanno ad effettuare i bandi;  Continua a leggere

Napoli, comunicato dal parlamentino del 6-11-17

Le OO.SS. e Associazioni di Categoria convenute a Napoli, presso la sede SILT, per il Parlamentino Taxi e attraverso una partecipata discussione e l’analisi dei documenti prodotti dalle suddette, hanno convenuto sull’importanza di ribadire i principi fondamentali della normativa del Settore e conseguentemente la validità dei contenuti relativi alla protesta:
Contrasto alle attività riguardo la violazione della normativa vigente da parte dell’uso illegittimo delle autorizzazioni di noleggio con conducente
Contrasto all’azione di destrutturazione che le Multinazionali attraverso società di Capitali stanno sviluppando nel nostro settore. Continua a leggere

Principi riformatori della 21/92 già concordati col Governo?

Leggiamo con stupore un documento (Principi riformatori) del 29/09/2017 indirizzato al MIT, a cura di un gruppo di “note associazioni ncc” in cui si afferma candidamente che: “…a seguito dei colloqui informali con le Istituzioni, in vista dell’adozione del disegno di legge delega di riforma degli autoservizi pubblici non di linea…” si richiedono importanti modifiche alla Legge 21/92, modifiche ovviamente poste a chiarissimo nocumento della categoria taxi e in cui, come sempre, si inneggia a deliranti aperture e conferma dell’attuale, non conosciuto, numero delle autorizzazioni ncc ponendole in capo alle Regioni “…necessario mantenere un sistema di programmazione numerica dei servizi di ncc e di taxi da parte delle Regioni…“. Continua a leggere