Nessuna partecipazione a sciopero farsa del 29/5

«Abbiamo già detto che a nostro avviso le preoccupazioni espresse da alcune organizzazioni in questo periodo nascano non tanto dalla mancata realizzazione di quanto si è impegnato a fare il governo per contrastare i diffusi fenomeni di abusivismo presenti nel settore e legati all’uso difforme di autorizzazioni di noleggio, in primo luogo i decreti attuativi di emanazione ministeriale, quanto dall’improvvisa consapevolezza che alcune delle probabili promesse fatte in via informale a strutture più economiche che sindacali, non saranno mantenute». È quanto affermano in una nota Fit Cisl taxi, UilTrasportitaxi, Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Usb taxi, Fast tpnl Confsal e Faisa Confail taxi. Continua a leggere

Nessuna mobilitazione della Categoria per la difesa di strutture economiche

«Apprendiamo da fonti di stampa che, con generici richiami all’unità della categoriasi, si invitano i lavoratori e le strutture sindacali ad un assemblea generale di categoria per difendere un presunto bene comune contro le iniziative del Governo». È quanto affermano in una nota Fit Cisl taxi, Uil Trasporti taxi, Ugltaxi, Federtaxi Cisal e Fast tpnl Confsal. Continua a leggere

Uber Vs Taxi il video

Il resoconto video dell’incontro avvenuto il 15 maggio tra il presidente di Federtaxi Massimo Campagnolo e un (ex) autista Uberpop. Dopo un inizio abbastanza pacato gli animi si sono riscaldati e la discussione è diventata interessante. Ovviamente le posizioni dei tassisti e degli ncc presenti non si sono conciliate affatto con chi offre “passaggi a pagamento” a tempo libero. Continua a leggere

Lunedì 15 maggio ore 20,30 il presidente di Federtaxi invita tutti i tassisti al dibattito

Ingresso libero senza invito

Uber: Federtaxi, Europa riafferma ciò che diciamo da tempo

(ANSA) – TORINO, 11 MAG – “L’Europa riafferma ciò che noi diciamo da tempo. E’ comodo autoproclamarsi intermediatori, scaricando così rischi e oneri sugli altri e tenendo per sé solo i profitti. Concorrenza significa: parità d’accesso, stessi requisiti stessa tassazione, che è ciò che ci saremmo aspettati di ascoltare da un certo garante”. Così Federico Rolando portavoce nazionale di Federtaxi, commenta la conclusione a cui è giunto l’avvocato generale della Corte Ue nella causa intentata alla piattaforma Uber da un’associazione di taxi spagnola. (ANSA).

M.I.S.E. Trasparenza a orologeria?

Nell’apposito apposito spazio del sito web del ministero, sulla trasparenza del suo operato, fino a stamane compariva quale consulente una nota ex manager di Uber. A seguito della diffusione della notizia sui social, indovinate un po? La scheda stamane è scomparsa! Dopo i lobbysti in Senato, la scandalosa presa di posizione del Presidente Agcm, un affidamento consultivo a dir poco imbarazzante viene occultato da un importante organo dello stato. Continua a leggere

Udienza 5 Maggio Taxi vs. Uber c/o tribunale di Roma

Cari colleghi,
al termine dell’odierna udienza presso il tribunale di Roma per la valutazione del ricorso presentato dalla multinazionale Americana: Il magistrato, ascoltate le parti, si e riservato di esprimersi nel merito nei tempi che riterrà più congrui. Attendiamo quindi la sentenza definitiva, di cui il nostro Avv. Marco Giustiniani ed il team legale dello studio legale Pavia/Ansaldo ci darà notizia tempestiva e rinnoviamo la nostra più completa fiducia nella magistratura, certi che come sempre farà rispettare la legge della quale è storicamente baluardo e garanzia.
Grazie a tutti.