Archivio dell'autore: Federtaxi

Federtaxi Napoli presenta il nuovo gruppo dirigente

Federtaxi Cisal-NAPOLI, oggi 8 febbraio 2020 si presenta con un nuovo gruppo dirigente che con un maggior impegno intende portare avanti una seria azione sindacale mirante ad un maggiore riconoscimento e quindi ad un miglioramento del nostro servizio. In un momento in cui una grande confusione caratterizza il nostro comparto, a livello locale per colpa di una Amministrazione che non dà al nostro servizio la giusta importanza e la giusta funzione, riteniamo necessario esprimere delle politiche sindacali atte a difendere il nostro lavoro. Continua a leggere

8 febbraio 2020 Conferenza presso la sede di Federtaxi Napoli

Cisal Trasporti ha incontrato il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti

Si è svolto ieri a Roma il previsto incontro tra il Ministero dei Trasporti e la Delegazione CISAL Trasporti, composta dal Coordinatore Nazionale e dai Segretari delle singole Federazioni. Il Sindacato ha esposto i contenuti del Documento che comprende tutte le problematiche dei vari settori del comparto, già inviato a suo tempo al MIT.
In estrema sintesi, abbiamo precisato quanto segue: Continua a leggere

Servizio taxi aeroporto di Linate

Spett.li

Ceo at SEA Linate Airports

Assessore alle Infrastrutture Trasporti e Mobilità sostenibile Regione Lombardia

Sindaco del Comune di Milano

Assessore a Mobilità e Lavori pubblici del Comune di Milano

Assessore alla Sicurezza del Comune di Milano

Anticipata via email Continua a leggere

Milano, lettera dei sindacati su: Progetto di potenziamento taxi, nuove “doppie guide”

Spett.li dott. Marco Granelli Assessore alla Mobilita’ Milano Dott. Gabriele Biolzi Responsabile ufficio Autopubbliche Milano. Oggetto: Progetto di potenziamento taxi, nuove “doppie guide”

In merito alla richiesta di potenziamento del servizio taxi, l’amministrazione comunale milanese, con determina dirigenziale, ha programmato, fino al 31 dicembre 2019, la richiesta di estensione dei turni integrativi a 16 ore per due autisti, rivolta esclusivamente ai collaboratori famigliari di titolari di licenza taxi di Milano. Crediamo che questo provvedimento imposto unilateralmente non abbia tenuto conto di pareri e alternative proposte dagli ooss taxi, ad esempio, procedere con la dovuta cautela rispetto il numero totale delle possibili nuove “doppie guide” dei collaboratori famigliari contingentandole al 4% della flotta milanese, con scadenza temporale eventualmente rinnovabile dopo la verifica della sperimentazione. Continua a leggere