Archivi tag: decreti attuativi

Niente aiuti ai tassisti e accordi sottobanco tra governo e multinazionali “Autunno caldo in arrivo”

“Il Governo ha assolutamente ignorato le istanze di sostegno economico alla categoria taxi, praticamente negando sia la cassa integrazione che un tangibile sostegno economico. Ha inoltre ignorato tutte quelle richieste da noi avanzate rispetto ai contributi figurativi come pure riguardo le scadenze fiscali. Nulla di sostanziale a favore di un settore in profonda crisi che durante tutta la fase emergenziale, anche la più pericolosa, ha mantenuto operativo il servizio pubblico, garantendo il diritto alla mobilità a tutti i cittadini in un momento drammatico per il nostro Paese”. Continua a leggere

Per i Decreti Attuativi della 21/92 l’ennesimo NULLA DI FATTO!

Si è tenuta oggi 1 luglio 2020 la riunione col Ministero dei Trasporti sui decreti attuativi che si è conclusa, come spesso accade con un nulla di fatto. Il senatore Margiotta ci ha riferito che era sua intenzione fornirci la documentazione riguardante due dei tre decreti, necessaria per attuare la legge approvata nel 2019, ma che purtroppo non ha fatto in tempo a produrci e soprattutto ci ha informato che manca ancora il terzo decreto che “casualmente” riguarda la regolamentazione delle piattaforme (Uber & Co.) che sarà pronto solo in un secondo momento. Continua a leggere

Comunicato su incontro al Mit del 2-4-19

Le scriventi organizzazioni sindacali ed associazioni di categoria del settore taxi, comunicano di aver partecipato in data odierna all’incontro svolto presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in relazione alla disciplina del comparto del settore ed alla regolamentazione delle piattaforme tecnologiche.

Il vice ministro Edoardo Rixi, con delega governativa per la riforma del comparto, non ha potuto partecipare al suddetto incontro per un improvviso malore. Continua a leggere

19 sett ’17 Documento del Parlamentino

Roma, 19 settembre 2017.
A fronte di una azione di deregolamentazione del comparto del trasporto pubblico non di linea operato sia da soggetti interni alla legge 21/92 (taxi e ncc), sia da soggetti multinazionali, è necessaria la promulgazione di una stringente regolamentazione che affermi la legalità nel comparto e normi le piattaforme tecnologiche che devono operare nel rispetto delle regole del medesimo.

Le OO.SS riunite il 19 settembre confermano quindi che il Governo deve formalizzare il decreto attuativo interministeriale ex l. 73/2010 entro e non oltre il 30 settembre 2017.
È evidente che qualora quanto sopra richiamato non venga attuato le scriventi OO.SS. decideranno le conseguenti iniziative sindacali. Continua a leggere

Dal MIT solo obblighi per i tassisti

«Oggi, presso il ministero del Trasporti e delle Infrastrutture, ci è stata consegnata la bozza di decreto attuativo che dovrebbe stabilire un minimo di regole per il settore, sospese per il mondo del noleggio dall’emendamento Lanzilotta, approvato recentemente nel Milleproroghe». È quanto affermano in una nota Uiltrasporti taxi, Fit- Cisl taxi, Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Fast tpnl Confsal e Faisa Confail taxi.

«Un documento fumoso che risulta in molte delle sue parti totalmente sbilanciato in favore degli operatori del noleggio con conducente e che di fatto, sconfessa anche le parole del ministro Delrio che aveva affermato che con un autorizzazione rilasciata in un comune delle Marche, non si può lavorare tutto il giorno a Milano. Continua a leggere