Archivi tag: Comune Milano

Presidio in Piazza della Scala – Lunedì 13 novembre 2017

Colleghi, questa sera abbiamo organizzato un presidio dalle ore 16:00 alle ore 20:00 davanti a Palazzo Marino per rappresentare le preoccupazioni dei taxisti al Sindaco e al Consiglio Comunale di Milano.

Le ragioni alla base della protesta sono da attribuire:

1. Alla volontà del Governo impegnato a realizzare una forma di destrutturazione-liberalizzazione del settore del trasporto persone, con l’intento di mettere nelle mani delle multinazionali l’organizzazione e la gestione del servizio pubblico non di linea (Taxi e Ncc), sottraendo alla Regione Lombardia e agli Enti Locali le proprie competenze. Continua a leggere

Milano, incontro con l’assessora Rozza

carmela-rozzaOggi giovedì 10 novembre si è svolto il primo incontro tra le Oo.Ss. taxi e la assessora alla sicurezza Carmela Rozza, presenti il comandante della Polizia Locale Antonio Barbato e due commissari. L’incontro si è svolto in un clima sereno in cui le associazioni dei tassisti hanno presentato una nutrita lista di richieste di intervento sul tema della sicurezza degli operatori e dei clienti che vanno dall’emergenza del continuo aumento di tassisti abusivi all’uso difforme delle licenze ncc, alla maggiore sorveglianza di luoghi come la Stazione Centrale in cui abbiamo notato un aumento vertiginoso di delinquenza comune.  Continua a leggere

Federtaxi chiede un incontro urgente agli assessori Rozza e Granelli

logo_federtaxi_Gent.ma assessore Rozza, gent.mo assessore Granelli, la scrivente Federtaxi-Cisal Milano chiede rispettosamente alle SS.VV. un incontro urgente in merito ai seguenti temi di scottante attualità:

1) Sicurezza passeggeri e tassisti in merito alle recenti e passate notizie di cronaca con la preghiera di istituire una serrato controllo soprattutto nelle ore notturne in quanto la città di Milano sembra avere una carenza di Ff Oo nelle ore notturne.

2) Controllo più incisivo sul rispetto del C.d.S. e della legge quadro sul trasporto pubblico 21/92 in quanto è palese la presenza di innumerevoli soggetti che espletano alla luce del sole la professione di tassista abusivo e di autovetture NCC con autorizzazione di comuni di tutta Italia che operano stabilmente in città in totale spregio della sunnominata legge e soprattutto dell’articolo 29 comma 1—quater del DL n. 30/12/2008.  Continua a leggere

Milano, turno libero il 21 ottobre 2016

logo_comune_di_milano_sflbSi comunica che, causa lo sciopero generale nazionale di domani 21 Ottobre 2016, dalle ore 8.00 del 21.10.2016 alle ore 02:00 del 22.10.2016 sono liberalizzati i turni di servizio per i taxi con licenza del Comune di Milano, per il carico degli utenti limitato esclusivamente all’ambito urbano di Milano. Durante l’orario di estensione dei turni, sui posteggi taxi potranno sostare in attesa clienti solo i taxi in regolare turno di servizio; i taxi che usufruiranno dell’ estensione potranno aderire alle richieste di servizio “al volo” e prelevare eventuali utenti in attesa sui posteggi taxi esclusivamente se sul posteggio in questione non vi siano taxi in regolare attesa.

Continua a leggere

25 ottobre 2016 sit-in pacifico a Milano piazza Scala con TaxiService

25 ottobre 2016 dalle ore 14 alle 17 a Milano in piazza Scala
LA 21/92 NON SI TOCCA!

federtaxi_logo_

Il 25 ottobre ci sarà un sit-in (autorizzato dalla Questura) in p.za Scala, organizzato da Taxi Service Milano

Federtaxi Milano ha deciso di appoggiare questa azione che si svolgerà senza alterare il regolare svolgimento del servizio taxi e che rivendica giustamente il rispetto della Legge quadro del trasporto pubblico n° 21 del 1992 (e successive modificazioni, non ultimo il famoso articolo 29, comma 1—quater, del DL n. 30/12/2008) anche da chi opera illecitamente tramite applicazioni come Uber, Zego, Heetch, etc… chiedendo al sig. sindaco Sala e all’ass. Granelli più attenzione per quel settore fondamentale del trasporto pubblico che è il taxi e l’impegno a destinare più risorse per la Polizia Municipale per il controllo e la repressione di certi comportamenti illeciti.

Nell’interesse e per la tutela dell’utenza, nostra risorsa fondamentale, caro collega ti chiediamo di partecipare.  Continua a leggere

Milano, 8 settembre 2016 Primo incontro in Comune con l’assessore Granelli

8 settembre 2016, primo incontro in Comune con l’assessore GranelliPrimo incontro con il dott. Granelli dopo la sua nomina all’assessorato al traffico. Presenti quasi tutte le OoSs taxi e i radiotaxi 8585, 6969, 4040. Dopo la presentazione del programma del comune di Milano e della volontà dell’ass. Granelli ad una costruttiva collaborazione con le associazioni taxi, si entra nel merito della discussione…. il file completo è disponibile a questo link per i soci di Federtaxi. In caso di dimenticanza della password si prega chiamare l’ufficio.

“Regolamento del bacino di traffico del sistema aeroportuale del servizio taxi” Art. 44 (Divieti per i conducenti di taxi in servizio)

Visti i dubbi e le perplessità suscitate dai verbali emessi dalla Polizia Locale di Milano in questi giorni, pubblichiamo l’art. 44 del “Regolamento del bacino di traffico del sistema aeroportuale del servizio taxi” di Regione Lombardia.

polizia milanoArt. 44 (Divieti per i conducenti di taxi in servizio)
E’ vietato ai conducenti di autoveicoli in servizio:
a) accettare prenotazioni in qualsiasi forma;
b) ammettere sull’autovettura persone estranee a quelle che hanno richiesto il servizio, se non con il consenso di questi ultimi. In tale ipotesi la corsa deve, comunque, considerarsi unica ai fini del pagamento, fatta salva la fattispecie dell’uso collettivo del taxi di cui all’art. 5;
c) tenere sull’autovettura persone, animali o cose che non abbiano attinenza con il servizio;
d) interrompere la corsa di propria iniziativa se non a richiesta dei passeggeri o in casi di accertata forza maggiore o pericolo;
e) consumare cibo durante la corsa;
f) chiedere somme maggiori o non conformi a quelle autorizzate, salvo rivalsa nei confronti di persone che avessero cagionato danni alle autovetture;
g) togliere oppure occultare il tassametro e i segni distintivi di riconoscimento del mezzo;
h) consentire la conduzione del veicolo in servizio a persone non autorizzate anche se munite di patente idonea;
i) applicare sia dentro sia fuori dall’autovettura contrassegni e/o adesivi che non siano attinenti al servizio, ad eccezione di quanto disciplinato all’art. 26;
j) adibire l’autovettura alla vendita od esposizione di merce ed a qualsiasi altro uso diverso da quello da piazza, anche se a scopo di beneficenza;
k) indossare canottiere, pantaloni corti, ciabatte o tute da ginnastica.