Incontro col sottosegretario Margiotta Comunicato alla categoria taxi

Si è svolta in data odierna una video conferenza tra le rappresentanze sindacali di categoria ed il Sottosegretario del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti On. Salvatore Margiotta. Durante l’incontro abbiamo sottoposto al Senatore Margiotta la necessità di varare delle misure economiche in favore della categoria, a causa del crollo lavorativo dovuto alla diffusione del Covid 19. Tra le misure di sostegno richieste spicca in particolare la defiscalizzazione degli oneri previdenziale e lo stralcio delle tasse, nonché sgravi nel campo assicurativo e contributi a fondo perduto.

Si è fatto inoltre presente che numerosi colleghi artigiani non hanno ancora ricevuto il contributo di 600€ per il mese di marzo, mentre nessuno dei dipendenti delle cooperative ha avuto la cassa integrazione. Attendiamo che dalla considerazione per ora solo verbale delle richieste effettuate, si passi concretamente ai fatti. All’onorevole Margiotta è stato anche ricordato che la categoria resta in attesa dell’emanazione di uno specifico Dpcm relativo alla disciplina delle piattaforme di intermediazione tecnologica e dei Decreti attuativi del foglio di servizio digitale e del REN (Registro Elettronico Nazionale), al fine di avere validi strumenti per contrastare i dilaganti fenomeni di abusivismo presenti nel comparto e che tali decreti debbono essere costruiti rispettando i principi ribaditi e sanciti anche dalla recente sentenza della Corte Costituzionale. Corte Costituzionale che ha stabilito in modo inequivoco come il servizio di noleggio da rimessa sia un servizio a carattere locale, per il quale sussiste l’obbligo di non sostare su suolo pubblico in attesa di prenotazione e che deve rivolgersi ad una utenza specifica che avanza apposita richiesta di prestazione presso la sede o la rimessa del vettore, ubicate in un ambito territoriale al massimo provinciale.
Noi vigileremo affinché questo percorso sia svolto nel modo più coerente possibile, pronti a denunciare qualsiasi possibilità di inciucio e/o sanatoria per chi fino ad oggi, aggirando norme e regole ha fatto il furbo.
Ugl Taxi, Federtaxi Cisal, Tam, Satam, Claai, Unimpresa, Ati taxi, Associazione Tutela Legale Taxicar

This Post Has Been Viewed 212 Times

I commenti sono chiusi.