Un occhio di riguardo…

un occhio di riguardoL’estate sta finendo ma la nostra attività non si è mai fermata. A seguito dell’ottimo e preciso lavoro che i nostri legali svolgono ogni giorno, siamo riusciti a far ritirare 65 (sessantacinque) autorizzazioni di noleggio con conducente del Comune di Santomenna poiché esercitavano in violazione della normativa vigente. Santomenna è un piccolo Comune in provincia di Salerno ad oltre 330 Km da Roma, nel quale i suoi 460 ABITANTI avrebbero avuto una densità di circa una vettura ncc ogni 7 abitanti, salvo poi però non trovarle mai in zona in quanto quelle vetture agivano quotidianamente indisturbate sul territorio di Roma. 

La cosa paradossalmente più scandalosa è che nonostante una nostra comunicazione agli Organismi di Controllo del Comune di Roma, almeno 4 di queste vetture continuano indisturbate ad operare nella nostra città. Verrebbe spontaneo chiedersi a cosa servano le numerose telecamere che dovrebbero verificare l’accesso alle ZTL (pagate con i soldi pubblici), ma sopratutto visto che abbiamo inviato agli uffici competenti tali segnalazioni e in considerazione del fatto che continuano a “lavorare” indisturbate all’interno della ZTL, perché non si sia provveduto a cancellare quelle targhe dall’elenco delle vetture autorizzate, dalle così dette “LISTE BIANCHE”. Forse le LISTE BIANCHE del Comune di Roma sono così intoccabili e impunemente garantite da sopravvivere a ogni Giunta che si succede in Campidoglio? Perché non si riesce, o evidentemente non si vuole, intervenire sulle liste? A quando una precisa e puntuale verifica?

È evidente a tutti che tali negligenze non sono dettate da sbadataggine o dalle dimenticanza di un distratto funzionario, ma che evidentemente nascondano altri interessi. A questo punto, mentre noi continueremo con immutato impegno la nostra attività, auspichiamo che anche chi vuole realmente far prevalere la LEGALITA’ tanto da farne la sua bandiera, non prescinda da far finalmente un approfondita pulizia in quei contesti, interrompendo quello che è un vero e proprio “meccanismo d’impunità” che garantisce a troppi di esercitare in aperta violazione della normativa vigente. Ora devono parlare i fatti, perché le chiacchiere, come gli stracci, le porta via il vento.

Associazione Tutela Legale Taxi

Roma, 5 settembre 2016

This Post Has Been Viewed 134 Times

I commenti sono chiusi