Presentati in Senato 39 emendamenti stermina-taxi

Colleghi, il momento è difficile e greve di tristi presagi sul mondo taxi e sulle nostre famiglie.

trionfo-morte-clusoneIn Senato sono stati presentati la bellezza di 39 (trentanove!) emendamenti  stermina-taxi a firma di 14 (quattordici!) senatori che se accettati anche solo in minima parte o, comunque, in una delle  tante possibili combinazioni porterebbero alla distruzione di 40.000 (quarantamila!) imprese taxi italiane e alla fame le loro famiglie impegnate in mutui e mantenimento della prole.

Questi senatori facenti parte del Governo Italiano, lo stesso Governo, che tassa l’acquisto di una licenza taxi, che impone Leggi, Circolari Ministeriali, Regolamenti a pacchi, Studi di Settore (per lo più fantasiosi e senza basi scientifiche), Tasse Locali Regionali Statali, Bolli, Esami, Rinnovi, Turni, Commissioni Disciplinari, Multe, Irpef, Inps, Cosap (a Firenze la pagano anche i taxi) e chi più ne ha più ne metta, depositano la più grande offensiva mirante a stravolgere le regole accettate e rispettate fino all’entrata nel nostro mercato della famosa multinazionale americana che si vuole impadronire di tutto il Trasporto Pubblico non di linea (e anche di linea, visto l’esperimento della linea U romana!) alla faccia e alle spalle di decine di migliaia di contribuenti senza la minima contropartita o neanche promessa di buonuscita!

Qui gli emendamenti al D.d.L. 2085 presentati in Senato Tomo_X_-_Artt._49-52 (vedi Art. 52).

COLLEGHI SVEGLIA!!!

This Post Has Been Viewed 2,196 Times

Una risposta a “Presentati in Senato 39 emendamenti stermina-taxi

  1. Siamo già alla fame qui a Torino, non c’è più trippa per gatti. Ci sentiamo impotenti dopo aver visto politici che erano al ristorante con i rappresentanti di uber . Non ne possiamo più, onorare i debiti è diventato difficile se non impossibile per alcuni, ci vogliono dare il colpo definitivo senza smettere di pagare le tasse ovviamente, qualcuno si è arricchito e farà accumulare denaro ad altri.