Inaccettabili accuse, menzogna da comitato Air ncc

“Abbiamo il piacere di leggere in un comunicato che la signora Pavoletti, portavoce di una piccola struttura che non sappiamo essere se di natura economica o sindacale, resta scandalizzata per un banale e ironico post su Facebook, scordando con estrema facilita quanto avvenuto in questi mesi, con una sistematica opera di intimidazione messa in campo da numerosi noleggiatori, verso chiunque esprimesse minimamente l’ipotesi di poter introdurre norme certe in un settore da sempre refrattario ad ogni forma di regolamentazione”. –

È quanto dichiarano in una nota le segreterie romane di Fit Cisl Lazio, Uil Trasporti, Ugl Taxi, Federtaxi Cisal, Ati taxi ed Associazione Tutela Legale Taxi – “Scorda troppo facilmente le aggressioni subite dai nostri colleghi, i danneggiamenti alle vetture taxi durante le manifestazioni di protesta organizzate nel mese di dicembre da rappresentanti del mondo del noleggio, le numerose minacce di morte diffuse a piene mani sui social media, le cariche della polizia sotto al Senato della Repubblica e le continue aggressioni verbali fatte nei confronti di esponenti del Governo in questi ultimi giorni di campagna elettorale.

Ma in particolare – prosegue la nota – scorda l’ultimo vergognoso episodio verificatosi qualche giorno fa presso lo scalo aeroportuale di Ciampino dove i vigili del Gruppo Pronto Intervento Traffico, a cui va tutta la nostra solidarietà, mentre effettuavano un controllo sono stati accerchiati in maniera minacciosa da una ventina di noleggiatori che ne hanno duramente contestato l’operato. Comprendiamo che da più di un decennio questi signori – conclude la nota – siano stati abituati ad agire in un contesto di totale inosservanza delle regole e in un regime di sostanziale impunità, facendo i tassisti nelle grandi città con autorizzazioni di noleggio ottenute spesso con metodi illegali in piccoli centri urbani: ma la signora Pavoletti non si preoccupi, noi saremo sempre lì a batterci contro ogni forma di abuso e per far rispettare a tutti le regole del settore”.
www.informazione.it

This Post Has Been Viewed 343 Times

I commenti sono chiusi